Riposizionarsi sul mercato a volte non è una scelta di tasca o dettata dai numeri, ma di cuore: quando Luca Iannuzzipatron del Nabilah e dell’Archivio Storico, ci ha raccontato di cosa voleva far diventare il premium bar simbolo della movida nel cuore del Vomero, ci stava raccontando di una scelta di cuore prima ancora che di testa. Trasformare un locale già conosciuto per i suoi cocktail (tra i primi a Napoli) in un ristorante che guardasse ai fasti della Napoli che fu, rivisitando la cucina borbonica che i monzù (così come il dialetto napoletano ha importato i monsieur, cuochi di corte parigini) hanno portato all’ombra del Vesuvio, poteva sembrare un azzardo.

Ma come ogni idea che si rispetti, basta tanto cuore… e saperla comunicare.

Il lancio della cucina borbonica

In primis, affidandoci alla stampa di settore. Il lancio del nuovo format gastronomico esperienziale di Archivio Storico è culminato in un evento – l’11 novembre 2017 – che ha visto accorrere oltre 100 invitati, di cui la stragrande maggioranza composta da giornalisti di settore.

Presentazione alla stampa nuovo format gastronomico Archivio Storico Ristorante

Un momento della presentazione del nuovo format gastronomico dell’Archivio Storico (foto di Paola Tufo)

La rassegna stampa di lancio con relativo evento ad oggi conta oltre cento uscite tra quotidiani, webzine e magazine. Tra questi citiamo Gambero RossoRepubblica, MattinoCorriere del MezzogiornoElité Agorà Magazine. Per la realizzazione Livecode si è avvalsa della collaborazione di Gnam Gnam Stylepress office specializzato nel settore food & wine.

Il rapporto continuativo con i colleghi della stampa in questi mesi ha permesso di tenere sempre i riflettori puntati su Archivio Storico. Non solo, ma anche di proporre Archivio come interlocutore privilegiato per eventi in cui il concept di Archivio Storico può essere inserito e promosso.

Il social media management di Archivio Storico

L’attività social ha a sua volta dovuto virare verso una nuova comunicazione. L’obiettivo era duplice:

  • da un lato continuare a mantenere la comunicazione relativa all’attività di premium bar;
  • dall’altra affiancarne una che oltre a essere mirata alla promozione del ristorante potesse far immergere l’utente in quello che vuole rappresentare – anche culturalmente – l’Archivio Storico.

Per raggiungere questo obiettivo, Livecode ha allocato due social media manager sul progetto, che gestissero le due anime del locale. Sono state create rubriche ad hoc per fidelizzare l’utente vicino alle tematiche proposte dall’Archivio e con l’obiettivo di fare divulgazione sui temi borbonici e meridionalisti.

Il sito

Ogni restyling passa sempre per una nuova immagine. Quella dell’Archivio è stata un nuovo sito Internet, WordPress-based e ospitato dai nostri server Titanium WordPress.

… non solo digital!

Ma la nostra consulenza non si è fermata lì. Livecode ha sviluppato per Archivio la grafica “analogica”, con un certosino lavoro di ricerca per sviluppare dei menù che sono dei veri e propri “libri”.

Notizie tecnologia Apparecchi acustici Napoli Casoria, apparecchi Caserta, protesi acustiche Teano, apparecchi Napoli Frattamaggiore Scuola di Cucina