Esistono strade che si incrociano e che sono destinate a essere intrecciate a lungo: sono un esempio Livecode e MusicOff.

L’incontro tra Valerio Granato e Thomas “Doc” Colasanti è datato 1999. I due si conoscono su Internet (e dove altrimenti?), più precisamente su un gruppo di discussione NNTP it.arti.musica.strumenti.

Passeranno due anni (e svariate notti di brainstorming) prima che veda la luce MusicOff, destinata a diventare tra le più influenti e grandi community online italiane per musicisti.

Nel 1998 – spiega Thomas – abbiamo cominciato a pensare che in rete mancasse una vera community di musicisti. Non un semplice sito di lezioni o recensioni, ma una grande comunità online fatta di persone. Sono passati ormai oltre 12 anni e quel progetto è divenuto oggi una grande realtà composta da oltre 30.000 utenti che abbracciano il mondo dei musicisti professionisti, dei semi-professionisti ed anche degli appassionati che non suonano uno strumento, ma amano la musica“.
“MusicOff – continua – è una community libera ed aperta a tutte le persone che vogliono condividere con altri le proprie passioni musicali. Tutti i nostri progetti
sono realizzati per garantire ai MusicOffili una permanenza serena e coinvolgente grazie al grandissimo supporto del MusicOff Staff, un gruppo fatto di persone magnifiche che per prime vivono questa esperienza con la grande passione che accomuna tutti i musicisti”.

Il rapporto tra MusicOff e Livecode

Quanto nasce la community, Livecode si chiamava ancora Livenet. Ma da allora, il nostro team si è sempre occupato della gestione tecnica dei servizi di MusicOff.

MusicOff è ospitato sui server del datacenter Livecode di Napoli. Inoltre, è Livecode ad aver sviluppato il sistema di gestione dei banner presenti sul sito e sul forum.

In questi mesi, Livecode sta lavorando al nuovo forum di MusicOff.

Inoltre, MusicOff e Livecode stanno promuovendo tra i giovani musicisti il servizio Titanium WordPress, un hosting le cui caratteristiche permettono a qualsiasi musicista anche meno avvezzo al mondo digitale di poter mettere su un sito performante, che non vada mai offline e che permetta di presentare e condividere la propria arte, anche attraverso strumenti appositi.

In pochi clic, ogni musicista può andare online con il suo portale!

 

 

Palloncini Capodanno Cinese a Napoli 2019 Corso SEO Napoli, corso SEO a Napoli, corso di formazione SEO, corso di formazione SEO Napoli, corso di formazione SEO a Napoli