Pubblicare foto su Instagram dal PC non è un’operazione semplice. Instagram, del resto, nasce per scattare, caricare e condividere e la sua natura non è mai stata compromessa nemmeno con l’avvento della gestione Facebook.

API sempre più restrittive e tutela dell’esperienza utente hanno seriamente influito in questo senso su soluzioni desktop per i creatori di contenuti, facendo di Instagram l’app mobile (che più mobile non si può) per eccellenza. Si pensi che il social non ha mai sviluppato una soluzione specifica per iPad, dove può essere utilizzata (forzatamente) quella smartphone.

C’è da dire anche che Instagram è ormai uno strumento importante in una strategia di social media marketing. I social media manager lo sfruttano sempre più frequentemente e gli inserzionisti e le aziende che lo utilizzano per business sono in crescita. Così, potrebbe rendersi necessario lavorare sui contenuti al PC, photoshoppare le immagini o inserire loghi e elementi grafici distintivi del brand.

Passare per un dispositivo mobile per procedere poi all’upload è un passaggio stancante che in tanti bypasserebbero volentieri. Vi forniamo quindi una soluzione per “aggirare” l’ostacolo senza ricorrere a suite per la gestione social integrata, spesso costose.

Pubblicare foto su Instagram dal PC: come fare

Per seguire il nostro tutorial ti servirà Google Chrome. Se non è tra i tuoi browser installati, puoi scaricarlo qui.

  • Apri Chrome e collegati a Instagram da browser

Fig. 1

  • Dalla pagina del tuo profilo, premi F12 e passa alla modalità ISPEZIONA (in alternativa puoi utilizzare la combinazione di tasti CTRL+MAIUSC+I o cliccare col tasto destro del mouse e selezionare dal menù la voce ISPEZIONA). Si aprirà sulla destra una console, cliccando sul tasto evidenziato in fig. 2 si passerà alla visualizzazione da mobile.

Fig. 2

  • Ricaricare la pagina scegliendo AGGIORNA o digitando F5. Appariranno allora i comandi disponibili in versione mobile, tra cui l’icona della macchina fotografica.

Fig. 3

  • Selezionare la foto che si intende pubblicare. Si proseguirà, poi, come normalmente con Instagram.

Fig. 4

Ricordiamo che la procedura in questione è una forzatura delle “regole” di Instagram. L’esperienza utente potrebbe quindi subire delle limitazioni, come ad esempio potrebbe non essere disponibile la geolocalizzazione per suggerire la registrazione in un luogo geograficamente vicino alla propria postazione o potrebbero essere non disponibili i tasti di condivisione automatica su account collegati di altri social.

Notizie tecnologia Cosa vedi? Corsi di formazione haccp Brindisi,corsi di formazione sab brindisi, corsi rls brindisi