Che prima o poi si sarebbe arrivati al Facebook Marketplace tanti indizi dovevano aiutarci a capirlo. Tra questi le modalità di acquisto e vendita sui Gruppi Facebook, la possibilità di vendere anche attraverso Facebook Messenger, tutti quei segnali che rafforzano e ribadiscono l’ormai risaputa volontà del gruppo di Menlo Park di diventare banca e gestire direttamente le transizione economiche. Per ora, però, la nuova feature del popolare social network si limita ad essere un punto d’incontro tra venditore e acquirente. Un marketplace nell’accezione pura del termine, quindi.

Facebook Marketplace: come funziona

Sebbene in molti non credono che Facebook sia ancora nella fase crescente del suo ciclo di vita, e che operazioni come quella in essere siano in realtà sinonimo del fatto che a Menlo Park stiano lavorando sul come rinnovarsi e riproporsi prima di qualsiasi crisi (si veda a tal proposito l’ottimo post sul blog di Valerio Granato), bisogna anche accettare quanto in questo momento il social network sia penetrante nelle nostre vite e nella nostra quotidianità. Lo utilizziamo per tenerci in contatto con i cari, intrecciare nuove relazioni personali, informarci, condividere opinioni e partecipare a dibattiti, a breve anche per vedere la TV… e da un po’ anche per vendere.

Alle opzioni già attive su gruppi e Messenger si aggiunge ora una vera e propria sezione dedicata accessibile tramite apposita icona dalla forma che richiama una vetrina (nel menù a sinistra dal PC, nei menù orizzontali su smartphone). Se non la trovate ancora state tranquilli: come ogni aggiornamento il suo rilascio e graduale e a scaglioni. Si tratta solo di attendere!

Il luogo dove possiamo trovare l'icona di Facebook Marketplace da versione desktop (foto: Livecode)

Il luogo dove possiamo trovare l’icona di Facebook Marketplace da versione desktop (foto: Livecode)

Facebook Marketplace Icona

Dove troviamo l’icona del Marketplace nell’app Facebook per iPhone e sistemi Android (foto: Facebook)

Una volta entrati si avrà la possibilità di accedere ai prodotti in vetrina e/o cercare prodotti di interesse, pubblicati da altri utenti.

Un funzionamento non dissimile da quello di marketplace famosi (il più celebre probabilmente è e-Bay) in cui ogni utente può diventare acquirente e venditore, pubblicando il prodotto che offre corredato di foto (massimo 10) e prezzo.

I suggerimenti in “home” per chi accede a Marketplace e vuole acquistare saranno – come tutto, del resto – calibrati in funzione di un algoritmo non dissimile a quello che compone il vostro news feed: in pratica Facebook proporrà i prodotti che stima possano maggiormente interessare l’utente sulla base di like, pagine seguite, pregresse ricerche nel marketplace stesso etc.etc.etc. La ricerca invece può essere calibrata in funzione di parole chiave e distanza dell’oggetto dal luogo in cui ci si trova.

Una schermata della nostra "vetrina" (foto: Livecode)

Una schermata della nostra “vetrina” (foto: Livecode)

Cosa si potrà vendere

In primis, per accedere al Facebook Marketplace bisognerà aver compiuto la maggiore età. Su Facebook Marketplace si potrà vendere praticamente qualsiasi genere di articolo: dalle action figures ai dischi musicali, dalle auto e moto alle case. Tutto ad eccezione di animali, armi da fuoco, prodotti illegali nel Paese dove si vende/acquista. Banditi anche gli alcolici (al momento, questo affermano le linee guida e le nostre ricerche confermano che non si trova nessun buon vino e liquore online).

Così come per e-Bay, è previsto uno scambio di recensioni e – sempre a tutela dell’utente – un’apposita pagina di segnalazioni per truffe.

La (possibile) partnership con e-Bay?

Un tempo incontrastato padrone dello shopping online in tutte le sue forme (anche perché pioniere, precursore in tantissimi aspetti e a lungo senza reali competitor sul mercato digitale), anche e-Bay potrebbe trovare una nuova vita attraverso Facebook. Come riportato anche dall’Ansa, la sperimentazione ha già preso il via.

Ad alcuni utenti negli Stati Uniti, Marketplace sta mostrando una sezione di “Offerte del giorno” in cui compaiono prodotti in vendita su eBay. L’utente può navigare tra le offerte senza uscire da Facebook, ma deve accedere a eBay in caso voglia procedere con un acquisto.

In un futuro non troppo remote, anche in Italia potremmo vedere le offerte e-Bay direttamente senza uscire dal nostro profilo (sempre più totalizzante) social network.

News Italia Cosa vedi? Agenzia SEO a Napoli